Maghetta Streghetta – Under Distruction

You are in my soul forever

Posted in Allucinazioni, Flickr, Foto, Mask, Musica, Ongaku, Rabbid, Ritratti, Selfportrait, Vita, Wonderland by Iaia on 12/07/2010

 “Egli sollevato di nuovo un macigno molto più grande l’avventò roteando, gli impresse un impeto immenso”  Omero

E’ un lunedì pomeriggio con Be Lonely di Mario Biondi e mentre disegno orecchie di coniglio con il cucchiaino a forma di cuoricino nel decaffeinato mi chiedo se oltre me esistano altri catanesi sprovveduti che non ne conoscano le origini. Non del decaffeinato, di Biondi. Che i soggetti non so metterli. Questo patriottismo che non mi appartiene. Ma Carmen Consoli non è altoatesina. Questo lo so. Solo forse perchè cantava alle feste d’istituto del mio liceo. E apre le a-e-i-o-u come ventagli enormi colorati e disastrati. Sarà che fa troppo caldo qui anche per le vocali. Sto meglio e mi sento far parte della comunità. E  che giornata di patriottismo, sia. Voglio farne almeno una con gli occhi pieni di sole. Mi tratterrò dallo sproloquiare sulla bontà degli arancini confermando l’emarginazione di ritenerli insignificanti. Potrei blaterare sulla granita di gelsi o pistacchio di Bronte ma non mi farebbe sentire meglio. Non sono una buona rappresentante della mia terra, mi dico mentre ciondolo la testa sotto le note immaginando un ballo in riva al mare. Scalza. Libera.

Oggi non voglio guardarla cinica con la mia fascia di miss critica come se mi stessi guardando allo specchio. Voglio amarla. Con il suo schifoso disordine. Solo di mare e note. Di famiglie di granchi che si rinfrescano sgranocchiando alghe su pietre pericolanti; le stesse dove una scema  sta per scivolare insieme al suo obiettivo macro. Obbbiettttivo, perchè le consonanti sono gratis ed è bello approfittarne. La stessa che lancia massi emulando Polifemo. Solo più piccoli. Per costruire micro faraglioni sommersi che diventano isole dove trascorrere gite fuori porta per la famiglia di granchi,  sazi di alghe e di sprovvedute tizie con la voglia di ingrandire il microcosmo pronte a disturbare la quiete di un tardo sabato pomeriggio.

E’ la mia prima voglia di estate. Rincorrendo e fermando il tempo con Juni. La mia migliore amica perchè altre non ne ho. Lonely. Sola e senza rimpianti. Sono questo. Sono infedele come la mia terra. Che ti tradisce nelle sue brutture e ti sorprende troppe poche volte pur potendo far di più. Potenziali sprecati? al diavolo. Selvaggia e tradizionale. Incoerente, inconcludente. Mascherata e nuda.

Oggi voglio guardarla e guardarmi. Vedere disturbata da un fisheye e panoramico da un grandangolo. Dal macro difetti e allontanarmi rapidamente con un 70-300. E se anche troppo lontano fa male mettiamo il tappo?  Dove nel buio strizzando fortissimo gli occhi compaiono stelline bianche? Speranze di luce? Macchè. Niente tappi. Luce accecante.  E difetti. 

Impostazione manuale e si parte. Che automatico non esiste più niente. E’ un altro pomeriggio di foto. E’ un altro fotomeriggio. E’ la mia vita. E’ quello che farò da grande.

Sì. Sono felice. Sono il Bianconiglio. Il tempo  per me e la mia terra l’ho trovato. E per il mio Amore.  Che ha saputo fermarlo negli istanti giusti. Che sia il caso di  rivedere Time di Kim Ki Duk senza che Dexter e Trinity se la prendano, stasera? 

  

  ”Ella  sollevato  un dolore molto più grande l’avventò roteando, gli impresse un impeto immenso. E lo lasciò lì. Senza dimenticarsene ma non perse più tempo”

 

 Inquietanti retroscena e Cose da ricordare:

 Andar per boschi con orecchie pelose non è così divertente se le macchine fanno inversione di marcia per sparare a coniglie con scarpe borchiate e vestitini svolazzanti. Bramandola in salsa agrodolce con granella di mandorle. Che qui si mette un po’ dovunque insieme alla ricotta, cannella e pistacchio.

Andare al  centro commerciale e tirare fuori dalla borsa orecchie pelose in cerca del portafogli al momento del pagamento, potrebbe risultare bizzarro. Ma sarà  la faccia della cassiera seria e compita che ti preoccuperà più di ogni altra cosa.

Non pensarci su e far scorrere le lancette nella direzione che ti fa star meglio, la soluzione ?

 

Già.

 

Annunci

21 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Fio said, on 12/07/2010 at 15:52

    Te lo dicono continuamente ma è davvero bello leggerti e guardarti
    complimenti

  2. Luca said, on 12/07/2010 at 16:11

    Adorabile sempre e in tutto!!!!!!!!!!!

  3. Ireos said, on 12/07/2010 at 16:26

    Dunque la bianconiglia ha trovato il tempo per sistemare un po’ di cose?

    (Ti prego dimmi dove hai trovato le orecchie da coniglio. TI PREEEGO!!!)
    (e dimmi anche che mi ami, ecco)

    • maghettastreghetta said, on 12/07/2010 at 18:42

      Ilmiadorata sì. Pare che il tempo davvero guarisca le ferite. Con questo caldo non posso fare di meglio che cadere nei luoghi comuni.
      E se in quel comune ci fosse pure un bar dove poterci sedere e affogarci di granita con brioche sarebbe meglio.
      Io mandorla e pistacchio.
      poi gelsi e pistacchio.
      poi gelsomino e cioccolato.
      poi mi faccio pure limone e fragola e non me ne vado se non ricomincio almeno tre giri.
      FERMARMI.
      Le orecchie sono state recuperate come il cappello del cappell_iaia matto su amazon .
      Luogo oscuro dove passo ore .
      Luogo oscuro da tener lontano.
      Non è vero collegati anche tu e sperperiamo tutto.
      TUTTO!
      (già fatto in effetti eniuie)
      ( è chiaro che ti amo. è chiaro. ma è giusto ribadirlo)
      (inzuppi la brioche nella granita come fanno i veri siculi? )
      :*valanghe di baci

      • Ireos said, on 13/07/2010 at 09:25

        Scegli il Bar che ‘rivoooo.

  4. PieceOfStar24 said, on 12/07/2010 at 16:36

    Il bianconigliooo! 😀 (ora mancano solo le carte, sì.)

    Sarebbe bello poter muovere le lancette alla velocità che ci pare…ma il tempo fa sempre brutti scherzi..troppo veloce quando vorresti fosse lento, troppo lento quando vorresti corresse. A me questa cosa manda in bestia. Ecco.
    Poi…la tua terra…indubbiamente caos, indubbiamente troppo trascurati i suoi lati meravigliosi, ma pur sempre una parte dell’Italia per cui vale la pena essere italiani. A volte, camminando per certe stradine nel paesino di nonna mi sembrava di essere in una favola. Senza avere troppi pensieri. E poi c’è quel posto. Quello scoglio. Ho chiesto giusto qualche giorno fa a mia mamma dov’era quello scoglio. Mi ha detto che è a Piraino e un giorno devo ritrovarlo sperando non sia stato sommerso. Era uno scoglio che sembrava una mappa in rilievo, lo chiamavo l’isola che non c’è. E io su quell’isola vorrei tornarci.
    Lasciando i pensieri. Girando per una volta le lancette come pare a me 🙂

    Umh..che commentolungoeserissimo…devo dire una cavolata per non perdere credibilità: AVREI VOLUTO VEDERE LA FACCIA DELLA COMMESSA 😀 ahahahahahahah

    • maghettastreghetta said, on 12/07/2010 at 18:46

      In realtà mancano le carte. il brucaliffo. il re. esoloilcielosacosa. vogliofarlipropriotutti*disse impazzita.
      quindi disse normale.
      ok ci siamo capiti basta.
      fa caldo.troppotroppocaldo.
      Sai che non conosco Piraino? E che sin da subito mi informo e se posso te lo trovo.
      E se non lo trovo.
      Lo costruirò.

      Adoro i “commenti lunghissimi” come adoro condividere momenti con te e voi.
      Leggendo anche di voi.
      Purtroppo rispondendo qui, e in altri luoghi mi manca poi il tempo per farlo nei vostri spazi e me ne rammarico continuamente.

      La cassiera non ha battuto ciglio. E’ stata lì ferma. Con sguardo vitreo ha detto la cifra di quello che dovevo pagare e ha continuato a guardarmi.
      Tra l’attonito e facciofintadinientefacciofintasianormaleenochiamolasicurezza.
      sì.
      proprio quella faccia lì.
      Sick ovviamente voleva sotterrarsi.
      Il problema è che poi non lo fa mai 😀

      Un bacione enorme

      • PieceOfStar24 said, on 12/07/2010 at 19:05

        Sì trovamelaaa! penso ti piacerebbe un sacco quella spiaggia *_* si passava per una grotta per arrivarci, per una grotta, capisci?! Facciamo di meglio! Quando vengo in Sicilia ti chiamo e la cerchiamo, mh? si perchè io devo trovarla, devo tornarci!
        Eh…io adoro essere logorroica scribacchiamente parlando e adoro fare lunghi commenti e. Te li leggi punto e basta 😛 chessiamessoaverbalesubito.

        Oddio sì è vero il brucaliffo! E lo stregatto O.o umh..io ho un vestito da stregatto a sobrie strisce verdi e arancio O.o tutto di pelo. Mio padre una volta si è vestito così perchè facevamo parte di un gruppo e per un carnevale abbiamo un po’ stravolto la storia di Alice. Chissà dov’è finito 😀 potrei mettermelo O.o mmm…

        (concludo dicendo che mia madre ha fatto una tonnellata di arancini 😀 sempre per essere in tema al post ihihih e sono buoni *__* tanto buoni *__*)

        AHAHAHAAHAHAHAHAH la cassiera terrorizzata con la mano appoggiata sul tasto dell’allarme e sguardo fisso fintamente assente 😀

  5. Francesco said, on 12/07/2010 at 20:07

    Bellissima
    Sempre

  6. Scribacchiando said, on 12/07/2010 at 22:48

    Un meraviglioso elegante bianconiglio passeggia per i boschi e… sembra scaturire magicamente da un film di Kitano ( ué…mi sono aggiornata ed evoluta e ho visto un bel’ po’ di cose interessanti grazie ai tuoi consigli). Mi sembra di intuire una maggiore serenità. La tua ‘voglia di mare’ è già un buon sintomo. Spero sia così. Sarà una frase scontata, ma ti meriti tutto il bene di questo mondo. E io ti adoro. Da matti, aggiungerei.

    • maghettastreghetta said, on 15/07/2010 at 12:49

      Hai visto Kitanoooooooooooooooooooooooooooooooooooooo?
      dimmidimmidimmitiprego.
      DOlls?

      Da supermatti rinlacerei io.
      da supersupermatti.
      :*

  7. vampyr8 said, on 13/07/2010 at 20:56

    certo che è vero! 😛
    …quelle regole valgono soprattutto per le maghette streghette :p

  8. maghettastreghetta said, on 15/07/2010 at 12:51

    Star io adoro tuo padre diglielo. E gli perdono anche il fatto che sia nato il giorno di sick .
    cosa che sicuramente lo rende somigliante sotto il segnoastraledelcancroochissacosa.

    Quando sarai qui .
    DEVI chiamarmi.
    Devi.

    l’unico ostacolo potrebbe essere sick.
    ma possiamo sempre ucciderlo.
    e segregarlo nella grotta.
    che troveremo ( una grotta? )
    *_*

    • PieceOfStar24 said, on 15/07/2010 at 14:43

      mamma mia santo cielo è un cancro sì O.o che pesooooo! 😀
      Io poi sono scorpione ù_ù
      Tu sei…sagittario mi sa? 🙂 ci vado d’accordo generalmente 😀

      Si certo, lo lasciamo nella grotta 😀 absolutely 😛

      Esseticapita di venire a Ferrara fai un fischio che ti posso accompagnare a visitare le prigioni del castello estense O.o sono interessanti…sott’acqua…sick lo possiamo lasciare là mentre noi visitiamo anche la parte superiore 😀

  9. Giulia said, on 17/07/2010 at 16:50

    condivido la preocupazione di fronte alle reazioni seriose di certe persone! paurra 0_o
    ti amo e ti adoro, una delle poche che riesce a tirarmi su il morale in giorni di lavoro noioso come oggi :-*

  10. pani said, on 18/07/2010 at 12:29

    assomigli un po’ al mio coniglio nano, quello che si chiamava empe, diminuitivo di empedocle. Del coniglio però aveva poco, saltava come un canguro-lepre e mordeva come un cane.

  11. […] Il Post e le foto le trovi cliccando qui > […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...